NULL

TRANSART

11 - 28.9.2019

FESTIVAL TRANSART è uno dei più importanti festival multidisciplinari di cultura contemporanea in Italia.
Apprezzato in tutto Europa, TRANSART coinvolge il pubblico in una nuova ed emozionante scoperta dei più importanti e innovativi progetti di cultura contemporanea allestiti in spazi che ne esaltano il carattere sperimentale: fabbriche abbandonate, baite in alta montagna, ex-caserme, università.
Partendo da Bolzano, centro nevralgico del festival, musica classica, elettronica, performance, spettacoli, mostre, cinema, nuove tecnologie vengono presentati, in tutta la regione da nord a sud, creando una piattaforma contemporanea interregionale e transfrontaliera.

Alcuni nomi
Negli anni TRANSART ha ospitato artisti di tutto il panorama internazionale, fra cui Marina Abramović, Nils Frahm, Laurie Anderson, Blixa Bargeld, Omar Souleyman, Matthew Barney, Jon Hopkins, Beat Furrer, Klangforum Wien, Matthew Johnson, Moataz Nasr, Sonic Youth, Quiet Ensemble, Teho Teardo, Tokyo Contemporary Dance, Roman Signer, Tomoko Mukayama; e ha collaborato con Festival come MUTEK Montreal, Maerz Musik Berlin, Club To Club Festival, Klangspuren Schwaz, Elevate Festival…

www.transart.it 

Bolzano Festival Bozen

25.7 – 6.9.2019

Sul più grande palco per la musica classica d’Europa si esibiscono interpreti internazionali, mentre giovani talenti europei si sfidano in un concorso che è anche una grande vetrina e un trampolino di lancio verso carriere internazionali. Alla musica classica si aggiunge una rassegna di musica antica, sempre a livelli di eccellenza. I giovani rimangono il perno dell’intera manifestazione, nella quale si alternano concerti sinfonici dell’European Union Youth Orchestra a quelli dell’Orchestra Giovanile Gustav Mahler. Queste due orchestre di giovani talenti - le più importanti d’Europa - hanno scelto Bolzano come loro città di residenza.
Il programma del Festival si arricchisce dei concerti da camera dell’Accademia Gustav Mahler e della rassegna Antiqua, con sperimentazioni sulla musica barocca. Si aggiungono anche due concerti dell’Accademia d’Archi di Bolzano, con famosi solisti, e la rassegna di musica classica all’aperto, sulle piazze bolzanine e in luoghi insoliti della periferia cittadina. www.bolzanofestivalbozen.it


Finale del Busoni
28.8 - 6.9.2019

La Finalissima è giunta alla 62esima edizione. Il Concorso Pianistico Ferruccio Busoni di Bolzano è tra i più importanti al mondo. La prima scrematura di 27 pianisti e pianiste tra i 400 partecipanti è avvenuta nel 2018. Quest’anno gli sfidanti si esibiscono da solisti in due occasioni, una nell’ambito del concerto da camera del Quartetto David Oistrakh, poi nella grande Finale, il 6 settembre, insieme all’Orchestra Haydn, al Teatro Comunale. www.concorsobusoni.it 

festeMUSICALI

20.6 - 12.7.2019

Quest’anno festeggiano il 20esimo anniversario, ampliando ulteriormente i generi che vanno dalla musica classica, al Jazz, alla musica popolare contemporanea e quella etnica internazionale; le sonorità spaziano dal sound blues delle chitarre, alle delicate armonie della cetra, alle squillanti note della tromba, fino ai cori a cappella. Quello che conta sono la freschezza e originalità delle proposte musicali offerte da artisti e gruppi innovativi, come i Federspiel, gli Uwaga! gli Jütz, il gruppo folksmilch, i Liguriani, il brunicense Hubert Dorigatti. Il tutto nella cornice magica e ricca di atmosfera di Castel Roncolo. www.klangfeste.org 

PROGRAMMA 2019

Martedí, 25 giugno 2019 - ore 20:30 - € 17
Jütz "hin & über"
Musica folk alpina in un’interpretazione contemporanea. www.juetz.com 

Isa Kurz: voce, violino, fisarmonica, dulcimero; Daniel Woodtli: tromba, flicorno, voce, dulcimero; Philipp Moll: contrabbasso, voce

Prendendo spunto dalle danze e dalla canzoni popolari alpine, lungo un percorso costellato da deviazioni e digressioni tonali, Jütz stravolge il folclore alpino in una conferenza sonora disinibita che coinvolge tutti i sensi. Il complesso originario della Svizzera e del Tirolo conserva con rispetto una lunga tradizione di musica popolare alpina aprendola allo stesso tempo “all’improvvisazione senza limiti, alla libertà verso il mondo esterno lontano dall’attuale trasfigurazione dello stato nazionale in contrasto con lo straniero non-occidentale. I musicisti palesano una comprensione di “casa” che dovrebbe diventare uno standard” (Folkmagazin, DE).

Venerdí, 28 giugno 2019 - ore 20:30 - € 17
Liguriani "Suoni dai mondi liguri"
www.liguriani.com 

Fabio Biale: voce, violino; Michel Balatti: flauto traverso; Fabio Rinaudo: cornamusa; Filippo Gambetta: organetto diatonico; Claudio De Angeli: chitarra

I Liguriani propongono uno spettacolo dove vengono evocate le immagini e i sentimenti della cultura e delle tradizioni liguri. Il progetto nasce dalla volontà di valorizzare, ricercando nell’archivio sconfinato della storia e nella memoria collettiva, le musiche ed i brani che sono espressione del territorio ligure, terra di confine, approdo e incontro di tante diverse culture, da mare e da terra. I Liguriani mescolano ballate regionali a musica da danza come bisagne, valzer, perigordini ed alessandrine. Il repertorio viene affrontato dal gruppo con uno stile fedele alla tradizione ma allo stesso tempo affine alla sensibilità dei nostri tempi, con l’intento di “tradurre” senza mistificazioni un ventaglio di melodie, storie, canti che, senza un minimo di rilettura, potrebbero risultare di difficile fruibilità estetica per l’ascoltatore odierno.

Giovedí, 4 luglio 2019 - ore 20:30 - € 17
folksmilch "Palermo"
I classici della storia della musica in una nuova veste sonora. www.folksmilch.at 

Christian Bakanic: fisarmonica, percussioni; Klemens Bittmann: violino, mandola; Eddie Luis: contrabbasso, voce

In alto il sipario per uno spettacolo musicale incredibilmente divertente e colorito. Il trio folksmilch invita il pubblico ad intraprendere un viaggio sonoro estremamente vario e coinvolgente attraverso la musica del mondo. È soprattutto lo stile spensierato, leggiadro ed entusiasta del trio che fa la differenza catapultando “Palermo” oltre il limite delle convenzioni musicali. Da W.A. Mozart e Franz Lehár si passa in maniera sorprendente al jazz e all’(austro)pop (EAV, Michael Jackson) al folclore alla musica da camera. Ma non è tutto: nel loro rapido viaggio, i folksmilch incontrano lo swing balcanico, il tango nuevo e il cabaret.

Martedí, 9 luglio 2019 - ore 20:30 - € 17
Hubert Dorigatti "Memphisto: il diavolo suona il blues"
www.hubertdorigatti.com 

Hubert Dorigatti: chitarra, Hubert Dorigatti: Gitarre, Fabrizio Poggi: armonica a bocca, Max Castlunger: percussioni

Memphis si trova in Alto Adige e il diavolo suona il blues. O no? Ma certo! Il diavolo viene da Brunico e veramente suona il blues: è Hubert Dorigatti e ha vinto il prestigioso International Blues Challenge (IBC) come miglior musicista blues a livello italiano. E se Mefisto è un musicista blues, la città infernale sarà giocoforza Memphisto. Memphisto non solo il nome della città, ma anche il titolo della canzone e del CD. I brani di Dorigatti raccontano il blues: l’ultimo respiro, la ricerca dell’anima, i ricordi di bambino. Quasi sempre basta una chitarra accompagnata dall’armonica a bocca di Fabrizio Poggi e dalla voce ruvida e insieme vellutata di Dorigatti. Picking virtuosi ci riportano all’epoca del ragtime e quando le percussioni di Max Castlunger suonano la calebasse come tamburo basso risvegliano reminiscenze africane.

Venerdí, 12 luglio 2019 - ore 20:30 - € 17
Uwaga! "Dance!"
Acoustic crossover dal balletto alla disco music. www.uwagaquartett.de 

Christoph König: violino, viola; Maurice Maurer: violino; Miroslav Nisic: fisarmonica; Matthias Hacker: contrabbasso

Influenzato da background diversi tra musica classica, jazz, pop e world music, l’esplorativo quartetto scompone con passione gli stili musicali nelle loro singole parti per creare nuovi mondi musicali. Nel corso degli anni, gli appassionati di crossover sono diventati esperti capaci di muoversi con disinvoltura da un ritmo all’altro alla velocità della luce e, in base al genere, in maniera più o meno dolce o incisiva. È stato quindi ovvio dar vita ad un programma ricco di diverse forme di musica dance. Uwaga! scompone le suite di balletto catapultandole in altre sfere, porta minuetti barocchi e il tango nuevo verso il groove suonando versioni acustiche di eroi della loro giovinezza come Daft Punk o The Prodigy.


Concerti nel Chiostro dei Domenicani

4 - 21.6.2019

Il Conservatorio Claudio Monteverdi in collaborazione con l'Azienda di Soggiorno e Turismo e il Comune di Bolzano offre la possibilità di assistere a una serie di concerti nel chiostro della chiesa dei Domenicani:

4.6.2019 - ore 20:30
Concerto solistico barocco: Bach e Vivaldi

8.6.2019 - ore 20:30
Folk songs & dances: Bartok, Berio, Ligeti

12.6.2019 - ore 20:30
Dall'Armenia all'America in quartetto: Joplin, Dvorak, Ros

14.6.2019 - ore 20:30
Colors of dance: Albeniz, Bartok, Chopin, Falla, Gershwin, Grieg, Haydn, Ponce, Sarasate, Soler

21.6.2019 - ore 20:30
Pietro Mascagni: Cavalleria rusticana
Opera in forma di concerto

Ingresso libero

Segue un piccolo rinfresco

In caso di maltempo i concerti si svolgono nella sala concerti del Consevatorio.

Spring in the City - Mercatino di Primavera

Bolzano fiorisce!

..al Mercatino di Primavera nel Parco della Stazione

21-24 marzo 2019

Un nuovo evento per dare il benvenuto alla primavera. Bolzano festeggia la nuova stagione con un mercatino nel Parco Stazione: tradizionali bancarelle offrono prelibatezze altoatesine, prodotti locali di artigiani e artisti, il tutto accompagnato da un ricco programma di animazione con musica e intrattenimento per tutta la famiglia!

Dal 21 marzo, per quattro giornate, Parco della Stazione ospiterà venti espositori della prima edizione di "Spring in the City" , un Mercatino di Primavera che coinvolge le famiglie con un programma di laboratori creativi, entusiasmanti appuntamenti con lo show-cooking e l'accompagnamento musicale. 

La partecipazione ai laboratori creativi a cura dell'Associazione delle donne coltivatrici dell'Alto Adige è gratuita. Ogni giorno grandi e piccini possono imparare a creare con le proprie mani piccole decorazioni primaverili utilzzando materiali naturali. Per i più piccoli il divertimento è assicurato con un giro sulla giostra o il trenino. 

Il ricco programma si animazione prevede, inoltre, una serie di appuntamenti musicali e gastronomici. sul palco si alterneranno musica dal vivo e duelli di cucina che mettono a confronto piatti tipici della cucina altoatesina e ricette della cucina regionale italiana, presentate dalle donne coltivatrici dell'alto Adige e cuoche e cuochi amateriali del Club Arcimboldo. 

"Spring in the city" - un nuovo evento per la Primavera a Bolzano organizzato con il patrocinio del Comune di Bolzano e in collaborazione con Waltherpark. 

Il programma dettagliato dell'evento è consultabile qui