string(7) "sEventi"
Ponte in legno che porta all'arco d'ingresso di Castel Roncolo, a BolzanoCastelronda: simulazione di combattimento durante uno spettacolo medievale MG 6960Evento Castelronda e antichi mestieri: la cardatura della lanaDSC 8268 4927x3263DSC 8399 4927x3263
Ponte in legno che porta all'arco d'ingresso di Castel Roncolo, a BolzanoCastelronda: simulazione di combattimento durante uno spettacolo medievale MG 6960Evento Castelronda e antichi mestieri: la cardatura della lanaDSC 8268 4927x3263DSC 8399 4927x3263

Castelronda

Dall'8 al 10 giugno 2019

Vivere il Medioevo con tutti i sensi. La festa dei castelli conferisce un tocco fiabesco all’estate bolzanina.
Il panorama costellato di castelli intorno a Bolzano invita a passeggiare e scoprire i suoi tesori. Ancora di più in occasione del Castelronda, dall’8 al 10 giugno, quando i castelli più belli del capoluogo e dintorni aprono le proprie porte ai visitatori per svelare tutti i loro segreti racchiusi in corti, sotterranei e torri... Bolzano e Appiano sono in primis le località coinvolte nell’iniziativa, con 6 castelli e rovine da visitare, 6 programmi e 6 esperienze uniche per vivere un tuffo nel passato.

I sei castelli, avvolti da miti e leggende, saranno visitabili anche lunedì 10 giugno, seppur senza il ricco programma che invece sarà offerto nelle due precedenti giornate, fra queste mura ricche di storia e tradizione: Castel Mareccio, Castel Roncolo (i due castelli bolzanini), poi le rovine di Castel Rafenstein, poco sopra Bolzano, e le residenze nobiliari dell’Oltradige, Castel d’Appiano, Castel Moos-Schulthaus e Castel Boymont. Un itinerario nella conca bolzanina, dunque, e sulle pendici del Monte di Mezzo, a Sud di Bolzano.

Il ricco programma di eventi ci riporta indietro nel tempo: rievocazioni storiche, proposte da associazioni medievali italiane e tedesche, interventi di esperti relatori su aspetti della quotidianità del Medioevo, un divertente programma per i più piccoli, show culinari con ricette originali dalle cucine dei nostri avi, scene di artigianato vivente, duelli di spade, danze e musica. In più, costumi tradizionali, armature, sbandieratori da molte regioni italiane, narrazione di favole e aneddoti, momenti e atmosfere per immedesimarsi nella vita passata all’interno dei castelli, al tempo del loro massimo splendore. Gruppi di sbandieratori storici si esibiscono anche nei centri storici di Bolzano e Appiano.

PROGRAMMA

 

Mareccio - circondato da vigneti, con vista sul Catinaccio
MMM Firmian - Il rapporto uomo - montagna
MMM Firmian di Reinhold Messner - Il rapporto uomo - montagna
Castel Roncolo - il maniero illustrato
Trostburg - Museo dei castelli dell'Alto Adige
12 immagini