ita

blog

Una coppia di innamorati svolge attività fisica lungo le vie del centro storico di Bolzano. Davanti a loro un ciclista sta pedalando nel senso opposto.Giovane donna intenta a far jogging lungo un sentiero di Bolzano, con vista sulla zona residenziale di Bolzano.Due amanti dello sport stanno correndo sui prati verdi del Talvera lungo il fiume. In un pomeriggio a Bolzano una giovane ragazza rifiata lungo la salita di Sant'Osvaldo dopo aver percorso un tratto di corsa all'aria aperta.

Attività e sport

Attività e Sport

In mezzo alla natura corpo e anima si ricaricano di energie positive. Bolzano offre tantissime possibilità di movimento e divertimento all'aria aperta. Dalle passeggiate alle numerose strutture sportive e agli ampi spazi verdi c’è solo l’imbarazzo della scelta

loading ...

Come tutte le città, anche Bolzano deve confrontarsi con i ritmi tipicamente urbani. In pochi passi però è possibile immergersi nella quiete di celebri passeggiate e lasciarsi alle spalle stress e ansie.

Molto conosciute sono le passeggiate del Guncina e di Sant'Osvaldo. Realizzate addirittura a fine '800, il loro percorso permette di salire dolcemente sui pendii che circondano la città, godendo di un incantevole panorama e attraversando una vegetazione tipicamente mediterranea.

Le passeggiate Lungo Talvera Bolzano e Lungo Talvera San Quirino invece, immerse nel rigoglioso Parco Petrarca e nella distesa dei prati lungo il torrente Talvera, si trovano a ridosso del centro cittadino e offrono, fra il resto, anche l'opportunità di praticare attività sportivo-ricreative.

Scarica i percorsi: Passeggiate di Bolzano

Passeggiate del Lungo Talvera

La città di Bolzano è attraversata dal torrente Talvera, un corso d'acqua che proviene dalla val Sarentino e lungo le cui sponde si estendono rigogliosi prati, parchi giochi, lunghe passeggiate e piste ciclabili all'avanguardia.

Quest'area, che costituisce il polmone verde della città, è una zona molto frequentata sia da turisti che da gente del posto, visto che permette di trascorrere momenti di vero relax, passeggiando tra le sue strade alberate e facendo divertire i più piccoli negli appositi spazi gioco. Numerosi campi sportivi arricchiscono inoltre la zona e richiamano gli amanti di calcio, baseball e softball. I ponti Druso, Talvera e Sant'Antonio, sono i tre collegamenti principali che attraversano il torrente, ma altre passerelle pedonali minori permettono a tutti di percorrere percorsi ad anello, a piedi o in bicicletta.

Passeggiate di Sant'Osvaldo e del Guncina

Le due passeggiate s'innalzano di un centinaio di metri sulla città con un percorso dapprima in lieve salita, addolcita da una serie di serpentine, e poi quasi pianeggiante, offrendo una magnifica vista sulla città e sui monti che la circondano.

La passeggiata di Sant'Osvaldo collega Sant'Antonio con Santa Maddalena, la caratteristica collina sulla quale si coltivano le uve con le quali si produce l'omonimo vino autoctono. Sullo sfondo si scorge il massiccio dolomitico del Rosengarten, immagine iconografica della città.

La passeggiata del Guncina, dedicata al suo fondatore - l'arciduca Enrico d'Asburgo - si snoda invece sulle pendici che dal quartiere Gries (fino al 1925 Comune a sé stante e nota località di cura e di soggiorno dell'impero asburgico) portano a San Genesio. Il percorso, che si distende tra piante sempreverdi, magnolie, fichi d'India, cipressi e cedri, permette di raggiungere Castel Guncina. Ogni pianta che s'incontra è etichettata con il suo nome in italiano, tedesco e con quello scientifico. La passeggiata è in lieve pendenza e per questo, lungo il tragitto, sono state poste numerose panchine sulle quali poter riposare, godendo di un suggestivo panorama sulla città e sui gruppi dolomitici che si innalzano a est. Una volta raggiunto Castel Guncina, per tornare in città si può imboccare la camminata del rio Fago, che giunge sul Lungo Talvera e quindi nel centro di Bolzano.

In occasione del 120° anniversario dell'inaugurazione del primo tratto della passeggiata del Guncina, dedicata all'Arciduca Enrico d'Asburgo, la Giardineria Comunale della Città di Bolzano e l'Azienda di Soggiorno invitano a un'attenta osservazione della flora mediterranea che, eccezionalmente a queste latitudini, ha trovato condizioni ambientali particolarmente favorevoli.

Opuscolo scaricabile della Passeggiata del Guncina

Passeggiata del Virgolo

La passeggiata del Virgolo si estende sulle pendici del Colle, a Sud della città. Vi si accede dal quartiere di Oltrisarco, precisamente da Castel Flavon, costruzione ristrutturata di recente che ospita all'interno delle sue antiche mura un accogliente ristorante. La passeggiata attraversa un bosco ceduo misto; da qui è possibile apprezzare un'interessante e insolita vista sulla città, da Sud verso Nord, con gli altipiani del Salto e del Renon sullo sfondo. Il sentiero collega Castel Flavon con il Virgolo, una delle zone della città abitata fin dalla preistoria e che conserva tuttora, grazie anche alla chiesetta romanica di San Vigilio e alla chiesa barocca del Calvario, un fascino e una spiritualità del tutto particolari.

Presso l'Ufficio Informazioni, in Via Alto Adige 60, è possibile ritirare gratuitamente opuscoli informativi per chi desidera percorrere a piedi la città di Bolzano e i suoi dintorni.

Amanti delle passeggiate? Bolzano, San Genesio e Terlano si arricchiscono di un nuovo sentiero tematico dedicato ai più bei castelli del capoluogo e dei suoi dintorni. Un sentiero di oltre 20 km lungo il quale si può godere di un impagabile vista sui castelli e della piacevolezza della natura in tutte le sue forme. Si può scegliere di iniziare il percorso indifferentemente in una delle tre località sopracitate ma naturalmente è anche possibile accorciare il percorso a proprio piacimento.

Il Sentiero dei Castelli Castelronda è accessibile tutto l’anno, anche se è particolarmente consigliabile percorrerlo in primavera e in autunno, quando i colori e i profumi si fanno più intensi e le temperature più miti.

Un punto di partenza del sentiero potrebbe essere, ad esempio, la stazione a valle dell'ex funivia di San Genesio, da cui proseguire poi in direzione delle rovine di Castel Rafenstein e Cologna, nelle cui vicinanze si trova il rudere di Castel Greifenstein, noto anche come Castel del Porco. Il percorso conduce poi al Castel Neuhaus, o Maultasch, e giù verso Terlano.

Lungo tutto il tragitto, verrà installata una nuova segnaletica per raccontare storia, aneddoti e spunti curiosi delle varie fortificazioni, interessanti anche per i più giovani.

Una brochure illustrativa è disponibile presso gli uffici turistici interessati oppure cliccando qui.

Sentiero dei Castelli ma non solo…

Castelronda è anche il nome di una manifestazione che si svolge all’inizio di giugno. Per tutto il fine settimana i castelli di Bolzano e dintorni propongono un ricco programma di appuntamenti e spettacoli adatti a tutti, curiosi e appassionati.

Bolzano affascina i turisti e i suoi abitanti in tutte le stagioni. Oltre alla ricca offerta culturale, sono numerose le possibilità per scoprire la natura nelle sue diverse forme e altitudini: le 3 funivie vi porteranno in pochi minuti sui tranquilli sentieri di Renon, San Genesio e del Colle, i tre altopiani che abbracciano il capoluogo altoatesino. Queste località sono facilmente e gratuitamente raggiungibile con la Bozen Card Plus!

I dolci pendii che circondano la città si prestano ottimamente a delle tranquille passeggiate, dalle quali si può godere di una straordinaria vista sulla Val d’Adige e di un inedito scorcio sulle Dolomiti. Bolzano è dunque il punto di partenza ideale per lanciarsi alla scoperta dell’Alto Adige. Tutte le informazioni sulle escursioni guidate sono disponibili presso il nostro Ufficio Informazioni in Via Alto Adige 60.

Vi abbiamo incuriosito? Scoprite i pacchetti vacanza proposti dai nostri hotel.

Arte, cultura, natura ma non solo, Bolzano è un gioiello tutto da esplorare anche per i bambini!

Centinaia di chilometri di passeggiate si dipanano da e intorno alla città; passeggiate, escursioni e gite di qualche ora s’intrecciano con l’architettura urbana e disegnano una frastagliata rete di comunicazioni.

Chi ama le camminate, a Bolzano e nei dintorni potrà scegliere se fare una passeggiata in mezzo ad una vegetazione tipicamente mediterranea o un'escursione fra prati, boschi e alpeggi.

Di seguito alcune proposte di escursioni da fare in autonomia:

Per ulteriori proposte di passeggiate o escursioni, contattare il nostro Ufficio Informazioni, Tel. +39 0471 307000, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BOrunning

A Bolzano si respira aria di natura: il verde s’intreccia con l’architettura urbana disegnandone i contorni. Le passeggiate s‘insinuano nei quartieri per sfociare in stupendi percorsi che risalgono dolcemente i pendii che circondano la conca bolzanina.

Una passeggiata o una corsa lungo i percorsi cittadini è un incontro con la natura per immergersi in prati, vegetazione mediterranea e vigneti.

I percorsi segnalati sono, nella loro diversificazione, adatti a tutti e consentono di calarsi in una dimensione meno nota, ma tanto più affascinante, della città.

Voglia di sport? Bolzano fa al caso vostro.

Climber professionisti, ma anche chi desidera avvicinarsi al mondo dell’arrampicata, si danno appuntamento al SALEWA CUBE, una delle più grandi palestre d’Italia. I visitatori possono testare 180 tracciati di ogni grado di difficoltà. Situato a Bolzano sud, il grande cubo è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici che in auto.

In estate, quando le temperature si alzano, non c’è niente di meglio che un tuffo nelle acque rigeneranti del lido di Bolzano.

Verso sera, l’appuntamento è al minigolf sui Prati del Talvera per una partita in compagnia e per gustare qualche specialità locale.

Sempre sui prati del Talvera, in inverno ci si può cimentare nel divertente pattinaggio sul ghiaccio. Durante il Mercatino di Natale, non perdete l’occasione di pattinare anche nel cuore della città.

Da non dimenticare i tanti campi da calcio, gli skatepark e le aree fitness all’aperto sparsi in molti punti di Bolzano

Vedi anche