ita

blog

Fa oramai parte dell’identità e della tipicità bolzanina nella stagione invernale, lo storico Mercatino di Natale, primo in assoluto in Italia. La tradizione risale infatti al 1990, quando Comune e Azienda di Soggiorno riuscirono a portare nel Capoluogo altoatesino la consolidata tradizione dell’area germanica del Christkindlmarkt (il “mercato di Gesù Bambino”). Dopo un anno di sosta per via della pandemia, l’appuntamento torna con i suoi suoni ovattati, i sapori e i profumi speziati di dolci come il zelten, i biscotti assieme al vin brulé, di legno di pino cirmolo lavorato da mani artigiane, di aghi di pino e candele profumate. Tornano anche le casette di legno con i posti espositivi, di vendita e di degustazione, gli addobbi e la moltitudine di luci, con l’albero di Natale gigantesco illuminato a festa, il presepe con la Sacra Famiglia all’interno di una stalla e la corona d’Avvento in piazza Walther a testimoniare l’attesa, l’Avvento appunto, da godersi nelle piazze e vie del centro, in molti cortili e nel Parco della Stazione.

Inaugurazione programmata per il 25 novembre alle ore 17 in piazza Walther.
Si alzerà il sipario sulle molte novità e gli eventi contorno del Mercatino di Natale. Saranno una settantina le casette distribuite in centro con una molteplicità di oggetti di artigianato locale e prelibatezze gastronomiche del territorio. Da non perdere quest’anno gli stand dell’Associazione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi che creeranno sul posto decorazioni natalizie secondo vecchie tradizioni alpine. Torna, invece, la Wine Lounge con una selezione di vini tipici di Bolzano. Oltre ai vini autoctoni Santa Maddalena e Lagrein si potranno degustare anche gli spumanti e i distillati tipici dei dintorni. Nel Parco di Natale (Parco della Stazione) verranno allestiti altri 40 stand di artigianato artistico e di gastronomia, fra i quali anche stand dedicati a grappa e birra di produzione artigiana locale.

Per i più piccoli sono tante le iniziative: dalla giostra nel parco della Stazione alla pista di pattinaggio in piazza Municipio, dal carosello al trenino elettrico con partenza da piazza Walther. E nel nuovo progetto Bolzano Città degli Angeli (Angelus Loci) alcune installazioni collegheranno un suggestivo percorso tematico. Partecipano artiste ed artisti come Carla Cardinaletti, Elisa Grezzani, Hubert Kostner e Michael Fliri. Oltre a questi professionisti saranno proprio i bambini, ovvero alunni delle scuole della città, a contribuire con originali decorazioni per l’allestimento ‘angelico’ e per le vetrine dei negozi.

Musica, libri, giochi a premi e lotteria: Torna perfino l’iniziativa Luci e suoni al Museo Civico, un progetto che vuole valorizzare il patrimonio musicale della città con appuntamenti dedicati alla grande tradizione di musica classica. Nelle suggestive sale di Castel Mareccio, invece, la 6˚ edizione di Natale di Libri, una passerella culturale con scrittori e autrici di fama a presentare le loro ultime perle editoriali dall’8 al 11 dicembre. I musei di Bolzano invitano assieme all’Azienda di Soggiorno a scoprirne i tesori con un gioco a premi Find & win alla ricerca delle tazze del Mercatino di Natale nascoste nei musei. Le modalità si trovano sull’apposita cartolina. In Duomo una performance festeggerà la celebre canzone natalizia “Stille Nacht” con musica e letture messe in scena dal Theaterverein Gries. E non è tutto: una serie di body performance degli artisti della VBB – Vereinigte Bühnen Bozen, istituzione teatrale bolzanina, rappresenterà gli angeli con musica, danza e acrobazia. Gli artisti andranno a interagire con i vari allestimenti in città. Bolzano si prepara alla sua 1˚ grande Lotteria di Natale, un progetto del Comune di Bolzano con tutte le categorie economiche e l’Azienda di Soggiorno per allietare l’attesa natalizia e per sostenere al contempo l’economia locale.

Ecologico e in sicurezza: il Mercatino di Natale di Bolzano ha ottenuto la certificazione Green Event per la sua sostenibilità con la rinuncia alla plastica, l’uso di materiali riciclabili, la genuinità dei prodotti locali, l’efficace gestione dei rifiuti, l’incentivo all’utilizzo dei mezzi pubblici tramite la vantaggiosa Bolzano Card. L’edizione 2021 tiene conto della particolare situazione che stiamo vivendo con un suo piano di sicurezza e l’obbligo del greenpass per tutti.

www.mercatinodinatalebz.it