ita

blog

I raggi di sole penetrano generosi tra i radi lariceti, illuminando il sottobosco e le distese scintillanti di neve sui vasti prati lungo i sentieri. Sullo sfondo, l’imponente scenario delle cime dolomitiche che si stagliano nel cielo blu… San Genesio e l’Altopiano del Salto, a pochissimi chilometri da Bolzano, offrono questi e altri splendidi panorami d’inverno. L’impareggiabile posizione regala un’immersione nella natura in tutte le stagioni e fantastiche avventure per grandi e piccini. D’inverno, però, l’atmosfera che qui si respira è veramente magica, tanto che le escursioni invernali a San Genesio sono da sempre un richiamo irresistibile per i turisti e per i locali, e non solo in tempi recenti, da quando la pandemia e gli stravolgimenti climatici ci hanno costretti a riflettere sul nostro rapporto con la natura, a cercare un altro modo di fruire del tempo libero.

Escursionismo sostenibile: una vocazione di lunga data per San Genesio
Da sempre San Genesio, del resto, punta sull’escursionistico sostenibile. Ci sono centinaia di chilometri di sentieri molto belli e invitanti in tutto il territorio comunale, cui se ne aggiungono sempre di nuovi. Negli ultimi anni sono stati inaugurati diversi nuovi sentieri tematici, come ad esempio il sentiero dei castelli, il Castelronda, che conduce da Bolzano attraverso il territorio comunale di San Genesio fino a Terlano e collega diverse rovine e castelli. Nuovo è anche il sentiero del legnaiuolo Avia, che si snoda dal centro di San Genesio ad Avigna e poi fino a Mezzavia in Val Sarentino: fornisce informazioni sul taglio e la lavorazione del legno in nove stazioni, alcune delle quali interattive. Panorami mozzafiato, molte informazioni e avventura intorno al cavallo avelignese e ai larici sono invece offerti dall'altrettanto recente sentiero Guggn, piacevole percorso a tema per tutta la famiglia che conduce attraverso prati e boschi. Nove postazioni di gioco e interessanti pannelli informativi sul tema cavalli e larici guidano da San Genesio fino all’altopiano del Salto per poi snodarsi a Tschaufen. Che si tratti della classica escursione agli Omini di pietra, del sentiero europeo di lunga percorrenza o di uno dei numerosi sentieri forestali, l'escursionismo, che qui parte direttamente dalla porta di casa, è senz’altro una delle forme più sostenibili di vacanza e di ricreazione.

Non solo camminate
Naturalmente San Genesio, anche in inverno, ha da offrire molto di più delle lunghe escursioni a piedi: di spazio sull’altopiano, infatti, ce n’è tanto, ma non per la noia! Che si tratti di intense ciaspolate nella neve fresca sul Monzoccolo, di evoluzioni sui pattini sulla pista su ghiaccio di San Genesio, oppure di divertenti discese in slittino sui vasti pascoli di Meltina e di splendide tour con gli sci di fondo, l’offerta di attività invernali soddisfa tutta la famiglia e ogni necessità adrenalinica, anche per chi non vuole rinunciare allo sci nordico: molti i comprensori facilmente raggiungibili da San Genesio, come quello di Merano 2000.

Ma c’è un’esperienza veramente molto green che non va assolutamente tralasciata: per chi sa, o vuole provare, a cavalcare, attraversare i lariceti in sella ad un biondo e docile cavallo Haflinger (avelignese), la razza autoctona proprio dell’altipiano, l’emozione è davvero unica. Per i più comodi: altrettanto fiabesca la gita in carrozza trainata da cavalli, un modo per scoprire San Genesio e l’intero altopiano assolutamente affascinante, un tuffo nel passato e nell’incanto invernale da non lasciarsi sfuggire.

Lo sapevate che..
San Genesio conta il maggior numero di ore di sole in tutto l’Alto Adige?
Sopra San Genesio si trova l’altopiano dei larici più grande d’Europa?
Intorno a San Genesio si snodano 300 km di percorsi escursionistici?
San Genesio è il paese che conta il maggior numero di castagni in Alto Adige?
San Genesio è il paese d’origine di cavalli Haflinger?
A San Genesio troverete il maggior numero di cavalli Haflinger e maneggi in Alto Adige?

www.jenesien.net