ita

blog

I giardinieri municipali stanno preparando il terreno per la nuova piantumazione. Le piantine sono pronte: nemesie, viole, anemoni, margherite e papaveri. In poco tempo adorneranno ogni angolo della città, insieme a migliaia di alberi che, come ogni anno, inizieranno a fiorire quasi all’unisono. La fioritura di primavera di Bolzano è particolarmente rigogliosa e abbondante. Questo non è dovuto solo al clima mite e alla lunga tradizione di cura del verde pubblico, ma anche alla diligenza dei giardinieri comunali che coltivano 133 ettari di verde pubblico, oltre a tre passeggiate storiche sopra i tetti della città - le passeggiate del Guncina, di Sant’Osvaldo e del Virgolo. In cifre, questo significa 1.300 mq di aiuole fiorite ogni primavera, 52 giardini pubblici nei 5 quartieri della città, 28 campi da gioco polivalenti e 9 aree di allenamento accanto alle numerose rotonde spartitraffico e le passeggiate lungo i tre corsi d'acqua, cioè i fiumi Talvera, Isarco e Adige. È qui soprattutto che i bolzanini amano passare il tempo libero: alcuni fanno jogging, altri si rilassano o meditano all'ombra di un platano o di un olmo, o si sdraiano sull'erba per una breve pausa e guardano i bambini giocare o gli insetti danzare di fiore in fiore.

Attività all'aperto, contatto con la natura e tempo libero sono più apprezzati che mai dopo il lungo inverno e la pandemia. L’atmosfera mediterranea di Bolzano e l’eccellente posizione alle porte delle Dolomiti offrono non solo lo sfondo adatto, ma anche una ricca gamma di eventi.

Il mercato di Pasqua "Spring in the city" dal giovedì santo, 14 aprile, al lunedì di Pasqua, 18 aprile, promette un risveglio primaverile e una kermesse colorata: agli stand saranno offerti prodotti artigianali e artistici, ma anche laboratori creativi, insieme ad alcune delle più note specialità gastronomiche della regione e le tipiche prelibatezze pasquali. L'artigianato con materiali naturali, poi la “lotta delle uova” con le uova sode colorate, la caccia alle uova di Pasqua, una giostra e un trenino per bambini faranno battere il cuore dei piccoli visitatori. E come se non bastasse, per la seconda volta, segue un programma di dieci giorni di eventi, con al centro la tradizionale Festa dei fiori: "Bolzano In Fiore Arte/KunstGarten" dal 22 aprile al 1° maggio. La città festeggia con arte, cultura, tradizione e sorprese floreali. Un percorso con installazioni artistiche collega undici location suggestive del capoluogo, cui si aggiungono palcoscenici dove vengono rappresentati danza, musica e teatro (Piazza Walther, Piazza della Mostra, Parco Cappuccini e Parco delle Semirurali). Il fitto programma è reso possibile dalle più rinomate istituzioni culturali di Bolzano: Fondazione Haydn, Teatro Stabile, Alto Adige Jazz Festival, Südtiroler Kulturinstitut, Circuito di Danza del Trentino Alto Adige e Centro Santa Chiara, Vereinigte Bühnen Bozen, Conservatorio di Musica "Monteverdi", Teatro Cristallo e Istituto musicale Vivaldi. Il coronamento di "Bolzano In Fiore Arte/KunstGarten” è la tradizionale Festa dei fiori in piazza Walther, il 1° maggio. La 132esima edizione trasformerà la piazza in un mare di fiori per celebrare la rinnovata la stagione del giardinaggio 2022 con le sue novità verdi e fiorite. I numerosi consigli dei professionisti stuzzicheranno la curiosità dei visitatori per il verde e i giardini. Il programma comprende anche molte offerte per famiglie e punti gastronomici.

Il programma dei tour tematici delle città riparte con i primi teneri boccioli di primavera. La lista di tutti i tour alla scoperta del centro storico di Bolzano e dei suoi dintorni montani e lacustri viene pubblicata ogni anno in un opuscolo separato. È disponibile presso l'Ufficio turistico in Via Alto Adige, a Bolzano, e si può scaricare anche all'indirizzo www.bolzano-bozen.it.